Bilancio di Sostenibilità ESG

Bilancio di Sostenibilità ESG

Cos'è un Bilancio di Sostenibilità?

Il bilancio di sostenibilità, o report di sostenibilità, è un documento che le società utilizzano per comunicare le loro performance (impatti, rischi e opportunità) ambientali, sociali e di governance (cosiddetti indicatori ESG) illustrando il loro impegno nella promozione di pratiche sostenibili e responsabili e di misurare i progressi verso obiettivi di sostenibilità prefissati, a tutti gli stakeholders dell’azienda, che sono i dipendenti, i fornitori, i clienti, le comunità locali, i media, gli investitori, i finanziatori ecc.

Perché è importante?

  • infonde senso di appartenenza nei lavoratori e maggior consapevolezza sul ruolo che l’azienda ricopre sul territorio;
  • verifica, nel momento in cui coinvolge dipendenti e collaboratori, se c’è allineamento fra i vertici e la base, fra azienda e stakeholder;
  • fornisce alla direzione ulteriori informazioni per orientare la programmazione, le scelte strategiche e la pianificazione aziendale
  • promuove il brand aziendale;
  • ha una funzione socio-economica, poiché rendiconta in maniera unitaria gli aspetti sociali, economici e ambientali legati allo svolgimento dell’attività di business dell’azienda;
  • rafforza la visibilità e la riconoscibilità dell’azienda sul territorio;
  • permette all’azienda di porsi in maniera trasparente nei confronti del pubblico;
  • incrementa il senso di fiducia nella comunità di riferimento verso le attività svolte.

 

I processi verso uno sviluppo sostenibile non possono essere tali se non coinvolgono tutti i soggetti presenti nella “filiera” produttiva, ciò significa che qualsiasi società che decide di fare il bilancio di sostenibilità perché lo impone la legge o perché lo decide in autonomia e indipendenze coinvolgerà obbligatoriamente tutti i fornitori della sua filiera.

 

Stante tutto quello detto sopra risulta evidente come le banche e le agenzie di credito privilegieranno la concessione o la conferma dei finanziamenti a quelle società che dimostreranno attenzione e sviluppo delle tematiche di cui al bilancio di sostenibilità; evidente che diventerà anche requisito per avere un miglior punteggio nella partecipazione a bandi di gara e/o appalti pubblici, oltre che elemento da verificare nel rating di legalità.

Chi è tenuto a farlo?

  1. Dal 1° gennaio 2024 le grandi imprese di interesse pubblico con più di 500 dipendenti.
  2. Dal 1° gennaio 2025 tutte le imprese che alla data di chiusura dell’esercizio superino 2 dei seguenti 3 criteri: € 20 milioni di totale dell’attivo, € 40 milioni di ricavi netti, 250 dipendenti medi annui.
  3. Dal 1° gennaio 2026 le PMI quotate in borsa (sono escluse le microimprese).
  4. Dal 1° gennaio 2028 le società non UE che realizzano un fatturato annuo superiore a € 150 milioni nella UE e che hanno un’impresa figlia o una succursale nella UE, che si qualifica come grande impresa o PMI quotata e/o presenta un fatturato netto superiore a € 40 milioni nell’esercizio precedente.

Quali sono i contenuti del Bilancio di sostenibilità?

I criteri di valutazione

  • Identificazione degli stakeholder e delle loro aspettative;
  • Identificazione e valutazione delle questioni di sostenibilità rilevanti;
  • Impegno dell’azienda;
  • Gestione dei rischi e delle opportunità;
  • Raccolta dati, analisi e rendicontazione;
  • Progressi, evoluzioni, nuove iniziative;
  • Comunicazione con gli stakeholder
  • Informazioni sull’organizzazione

Nel Bilancio di Sostenibilità vengono considerati e valorizzati i MOG “231” con l’attività dell’OdV “231”, ed i modelli ISO adottati.

Libera gli operatori economici dall’onere di rinnovare e conservare in modo riservato documenti sensibili.

Lo Studio Legale Carozzi, nell’interesse dei propri clienti, si è attivato per individuare le necessarie competenze qualificate per lo sviluppo e redazione dei Bilanci di Sostenibilità per le Aziende, nel rispetto degli standard UE e della collegata normativa nazionale.

Ferma restando la specifica competenza sugli argomenti riguardanti la SSL, il Trattamento Dati ed i Modelli “231”, in relazione a tutti argomenti rilevanti per il “Bilancio di Sostenibilità Europeo, lo Studio ha acquisito le necessarie capacità e conoscenze per assumere il ruolo di coordinatori del Team di lavoro da costituire “su misura” per la specifica tipologia e dimensione aziendale.

Richiedi ulteriori informazioni o supporto specializzato